30/12/2013

di , 30 Dicembre 2013 00:05

30/12/2013: Partecipare alla vita dell’altro.
(Partake in the life of others)

Ti auguro una buona settimana, iniziando a condividere la vita della prima persona che incontreremo oggi. ;)

Senza luce non si vede. E ci sono luci diverse per vedere in situazioni diverse o oggetti diversi, ma è sempre essa, la luce, una condizione essenziale per la conoscenza.
Nessuno pretende di vedere i colori senza la luce fisica, come nessuno pretende di conoscere l’essenza razionale delle cose senza l’intelletto, o le multiformi correlazioni della realtà vivente senza la ragione.
Ma già per arrivare alla conoscenza dì una persona si richiede una partecipazione intuitivo-affettiva al suo mondo psichico, ossia una conoscenza comprensiva dei suoi stati psichici cosi come essa li sente.
In questo genere di conoscenza l’estraneità all’altro è impossibile, a meno di accontentarsi di una descrizione dell’altro che non è, di fatto, conoscenza.
Conoscersi, tra persone, implica una qualche comunione di vita, una partecipazione alla vita dell’altro che non può risultare mai unilaterale.
Pertanto, come la luce fisica o intellettuale è condizione essenziale per la percezione dei rispettivi oggetti, la comunione lo è per la conoscenza della vita.[...]
(Fonte: Silvano Cola – Conoscere insieme – Gen’s - http://www.indaco-torino.net/gens/73_12_02.htm)

2 commenti a “30/12/2013”

  1. pat* scrive:

    ci sia luce nei cuori di cui sono preoccupata *1*

    ciaooooooooooooooooooo

  2. il passaparola scrive:

    Conta sulle nostre preghiere. ;)

Lascia un commento

Codice di sicurezza:

Panorama Theme by Themocracy