26/12/2013

di , 26 Dicembre 2013 00:05

26/12/2013: Stabilire rapporti di unità.
(Establish relationships of unity)

Come costruire l’unità?
Domanda: Una volta sacerdote, vorrei essere un costruttore di unità.
Ma nella nostra cultura mi trovo di fronte alla differenza di razza e di educazione, alle disuguaglianze economiche e al pluralismo religioso.
Come fare?

Risposta: Non mi preoccuperei assolutamente di queste differenze.
La Buona Novella ci dà una libertà assoluta.
L’ideale dell’unità esige che si veda e si ami Gesù in tutti. Non c’è più né il simpatico né l’antipatico, né il brutto né il bello, né il ricco né il povero, né il tedesco né il francese, né il cristiano né il seguace di altre fedi…
Si vede e si ama Gesù in ognuno: o perché c’è in lui per la grazia, o perché anche col nostro amore può «nascere» in lui. Così abbiamo fatto noi fin dall’inizio.
Vuoi essere dunque costruttore di unità?
Fa’ come nel Movimento, dove si sono aperti dialoghi con tutti: fra i cattolici, fra i cristiani, con i credenti, con chi ha altre convinzioni.
(Fonte: Domande e risposte Chiara Lubich – http://www.indaco-torino.net/gens/95_45_04.htm)

Un commento a “26/12/2013”

  1. pat* scrive:

    magari fosse così… *1*

    buion santo Stefano…

Lascia un commento

Codice di sicurezza:

Panorama Theme by Themocracy