jump to navigation

01/08/2015 1 Agosto 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

01.08.2015: Lasciarsi guidare dalla carità.
Buona festa e buon fine settimana.

?[...] Sappiamo come è facile confondere le proprie opinioni, i propri desideri con la voce dello Spirito in noi, come è facile perciò cadere nell’arbitrio e nel soggettivo. Devo far tacere tutto in me per scoprirvi la voce di Dio. E bisogna estrarre questa voce come si toglie un diamante dal fango: ripulirla, metterla in mostra e lasciarsi guidare da essa.
(Fonte: Atma-o-jibon – Parola di vita)?

31/07/2015 31 Luglio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

31/07/2015: La parola finale sia quella dell’amore.
Buona giornata.

[...]Maras non insegnava, amava. Per mezzo suo io mi sono sentito per la prima volta associato a quell’”anima” nata nel ’49 non come uno che viene accolto, un ospite, un discepolo, uno arrivato dopo, ma parte integrante, figlio.[...]
(Fonte: Magnifica testimonianza del regista Fernando Muraca, focolarino sposato)

30/07/2015 30 Luglio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

30/07/2015: Essere aperti alle diversità.
Buona giornata.

[...] E non cercare scuse all’amore. Il prossimo è chiunque ti passa accanto, povero o ricco, bello o brutto; ignorante o dotto, santo o
peccatore, della tua patria o straniero, sacerdote o laico; chiunque.
Prova ad amare chi ti sfiora nel momento presente della vita e scoprirai nell’animo tuo nuovi germogli di forze prima non conosciute: essere daranno sapore alla tua vita e risponderanno ai tuoi perché. [...]
(Fonte: Chiara Lubich – Disegni di luce – pag. 24 – Ed Città Nuova)

29/07/2015 29 Luglio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

29/07/2015: Non lasciarsi abbattere dalle difficoltà.
Buona giornata.

«Non abbiate paura! Il vostro contributo è unico, irripetibile. I problemi del mondo che ci circonda, per noi sono bisogni da soddisfare, domande di giustizia, di verità, di amore». E senza lasciarsi abbattere dalle grandi sfide che li attendono suggerisce di cominciare da chi sta più vicino, da piccoli passi, per continuare a costruire ponti. «Ce la faranno e ce la faremo».
(Fonte: Le provocazioni del Genfest – Citazione di Maria Emmaus Voce – Città Nuova)

28/07/2015 28 Luglio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

28/07/2015: Amare i nemici.
Buona giornata.

[...]Amare i nostri nemici, quelli che ci perseguitano e ci fanno soffrire, è difficile e non è neppure un “buon affare” perché ci impoverisce.[...]

[...] Non si tratta di un impegno facile e, in genere, «pensiamo che Gesù ci chiede troppo. Pensiamo: “Lasciamo queste cose alle suore di clausura che sono sante, a qualche anima santa!”». Ma non è l’atteggiamento giusto. «Gesù — ha ricordato il Papa — dice che si deve fare questo perché altrimenti siete come i pubblicani, come i pagani, e non siete cristiani». Di fronte ai tanti drammi che segnano l’umanità, ha ammesso, è difficile fare questa scelta: come si può amare, infatti, «quelli che prendono la decisione di fare un bombardamento e ammazzare tante persone? Come si possono amare quelli che per amore dei soldi non lasciano arrivare le medicine a chi ne ha bisogno, agli anziani, e li lasciano morire?». E ancora: «Come si possono amare le persone che cercano solo il loro interesse, il loro potere e fanno tanto male?».
Io non so — ha affermato il vescovo di Roma — «come si possa fare. Ma Gesù ci dice due cose: primo, guardare al Padre. Nostro Padre è Dio: fa sorgere il sole sui cattivi e sui buoni; fa piovere sui giusti e sugli ingiusti. Nostro Padre al mattino non dice al sole: “Oggi illumina questi e questi; questi no, lasciali nell’ombra!” Dice: “Illumina tutti”. Il suo amore è per tutti, il suo amore è un dono per tutti, buoni e cattivi. E Gesù finisce con questo consiglio: “Voi dunque siate perfetti come è perfetto il vostro Padre celeste”». [...]
(Fonte: Vatican Insider – Papa Francesco – Per amare i nemici – Martedì, 18 giugno 2013)

27/07/2015 27 Luglio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

27/07/2015: Fare del bene a chi ci fa del male.
Buona settimana.

[...]I finti santi, che anche davanti al cielo si preoccupano di sembrarvi più che di esservi, e i peccatori santificati, che al di là del male fatto hanno imparato a “fare” un bene più grande. Non c’è mai stato dubbio su chi Dio preferisca, afferma Papa Francesco, che pone queste due categorie al centro della sua meditazione.
(Fonte: Vatican Insider – Omelia 3.3.2015)

26/07/2015 26 Luglio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

26/07/2015: Pregare per la pace.

Che aggiungere, se non di essere prima di tutto uomini di pace.

Buona domenica.

25/07/2015 25 Luglio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

25/07/2015: Non avere invidie.
Buon fine settimana.

[...]I cristiani non “cadano” in gelosie, invidie e chiacchiere che «dividono e distruggono la comunità». Queste sono «le armi del diavolo». É l’esortazione espressa da papa Francesco questa mattina nella Messa presieduta alla Casa Santa Marta, come riferisce Radio Vaticana.
(Fonte: Vatican insieder – http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/santa-marta-31461/)

24/07/2015 24 Luglio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

24/07/2015: Se amiamo tutto si può superare.
Buona giornata.

C’era un grande bombardamento a Trento, allora con i miei genitori siamo scappati in un bosco,
era notte, e lì in quel bosco abbiamo dormito per terra, sotto le stelle. Ma già era incominciato in città il
Movimento, c’erano le mie compagne. E io durante la notte pensavo: adesso torneremo verso la casa
distrutta e i miei parenti dovranno andare su sulle montagne a cercare alloggio, ma io non posso partire
perché ho le mie compagne, c’è il Movimento. E allora piangevo e vedevo le stelle, le stelle del cielo e
vedevo come si muovevano durante la notte, tanto che io ho chiamato quella notte, era il 13 maggio,
“stelle e lacrime”. Ad un dato punto sono stata veramente sicura che i miei sarebbero sfollati, via, e io ero
affezionatissima ai miei parenti, li aiutavo anche economicamente perché ero una maestra. Come fare a
lasciare i miei genitori in queste condizioni? E piangevo dal dolore, e ad un dato punto sento dentro una
parola, che è quella che voglio lasciare a voi studenti “Tutto vince l’amore”, e io ho detto, anche questo
deve vincere l’amore? Anche questo.
(Fonte: Chiara Lubich – La notte di stelle e lacrime)

23/07/2015 23 Luglio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

23/07/2015: Non discriminare.
Buona giornata.

[...] Se Cristo era in qualche modo in tutti, non si potevano fare discriminazioni, non si potevano avere preferenze.
Sono saltati all’aria i concetti umani che classificano gli uomini: connazionale o straniero, vecchio o giovane,
bello o brutto, antipatico o simpatico, ricco o povero, Cristo era dietro ciascuno, Cristo era in ciascuno.
E un “altro Cristo” era realmente ogni fratello – se la grazia arricchiva la sua anima –, o un “altro Cristo”, un Cristo in fieri – se ancora lontano da lui.
«Vivendo così, ci siamo accorti che il prossimo era per noi la strada per arrivare a Dio.
Anzi, il fratello ci è parso come un arco sotto il quale era necessario passare per incontrare Dio.[...]»
(Fonte: http://www.focolare.org/it/chiara-lubich/spiritualita-dellunita/amore-al-fratello/)

echo '';