jump to navigation

03/06/2015 3 Giugno 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

03.06.2015: Non lasciarsi prendere dall’attivismo.
Buona giornata.

«Da Arezzo è arrivato un gruppo di 18 persone. Non tutti si conoscevano, ma siamo stati subito travolti dal clima di fraternità e di amore. Così, tornando a casa non ci siamo portati dietro soltanto l’entusiasmo che un’esperienza così bella può lasciare, ma la certezza che anche noi volevamo essere protagonisti. Vogliamo dare il nostro piccolo contributo cercando di costruire ponti, costruire un clima di fraternità nel nostro piccolo ambiente, certi che se nel mondo ognuno apporta il suo piccolo frammento, la realizzazione di un mondo migliore è realmente possibile. Così ci siamo subito interrogati su dove potevamo rivolgere le nostre forze. Non per fare attivismo, ma per concretizzare anche in azioni sociali quello che cerchiamo di vivere nella nostra quotidianità con chi ci sta intorno». L’uomo non è un isola, e i giovani nonostante il rumore che li circonda, non restano insensibili al bello, a quello Vero.
http://www.toscanaoggi.it/Edizioni-locali/Arezzo/Dall-intuizione-della-Lubich-un-ponte-per-Arezzo#sthash.Q2uA5HaT.dpuf

02/06/2015 2 Giugno 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

02.06.2015: Credere nella “provvidenza”.
Buona giornata.

[...] nel De Veritate, san Tommaso presenta una concezione della Provvidenza secondo la quale Dio non solo sorregge tutte le cose attraverso la sua bontà, ma fa in modo che le cose stesse siano “così somiglianti alla sua capacità d’amore diffusiva e comunicativa, tanto da partecipare alla sua liberalità, provvedendo al bene altrui. Questa è la vera concezione ‘provvidenziale’ della storia portata dalla Parola di Dio. Non solo avere per sé la provvidenza, ma essere provvidenti per gli altri”.
Scrive: “Dio ha voluto comunicare, per quanto è possibile, alle creature, la perfezione della sua bontà…, cosicché la realtà creata riceve dalla divina bontà non solo l’essere, e di essere buona, ma anche di donare agli altri sia l’essere che la bontà; come il sole che con la diffusione dei suoi raggi, non solo illumina i corpi, ma li rende oltre che luminosi anche capaci di illuminare”.
(Fonte: Tommaso d’Aquino, De Veritate, q. V, art. 8.)

01/06/2015 1 Giugno 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

01.06.2015: Non anteporre nulla a Dio.
Buona giornata.

31/05/2015 31 Maggio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
1 commento

31.05.2015: Superare il proprio egoismo.
Buon fine settimana.

[...] è difficile e richiede un grande impegno per superare l’ostacolo, per vincere la tentazione dell’egoismo,
del ripiegamento su di sé.
È il prezzo per trasformare la ferita in benedizione, la morte in vita,
per fare dell’incontro con l’altro il luogo dove fiorisce la pace e la fraternità». [...]
(Fonte: Maria Voce all’Università ebraica di Gerusalemme – Il dialogo che riconosce l’altro – 17 febbraio 2011 – Articolo di M . Zanzucchi)

30/05/2015 30 Maggio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

30.05.2015: Non avere prevenzioni verso gli altri.
Buon fine settimana.

“… in nome di Cristo: lasciatevi riconciliare con Dio”

“In nome di Cristo”, significa “al suo posto”. Facendo le sue veci, vivendo con lui e come lui, amiamoci come lui ci ha amati, senza chiusure e pregiudizi, ma aperti a cogliere e apprezzare i valori positivi del nostro prossimo, pronti a dare la vita gli uni per gli altri. Questo è il comando per eccellenza di Gesù, il distintivo dei cristiani, valido ancora oggi come ai tempi dei primi seguaci di Cristo.
Vivere questa parola significa divenire dei riconciliatori.
E così ogni nostro gesto, ogni nostra parola, ogni nostro atteggiamento se impregnato d’amore, sarà come quello di Gesù. Saremo, come lui, portatori di gioia e di speranza, di concordia e di pace e cioè di quel mondo riconciliato con Dio (cf 2 Cor 5,19) che tutta la creazione attende.
(Fonte: Chiara Lubich – Commento alla Parola di vita di Maggio 2014)

29/05/2015 29 Maggio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

29.05.2015: Non avere risentimenti.
Buon fine settimana.

[...] Non mantenere nel cuore residui di giudizi, di risentimenti, dove possono covare l’ira e l’odio che ci allontanano dai fratelli.
Veder ognuno come se fosse nuovo.
Avendo in cuore, al posto del giudizio e della condanna, l’amore e la misericordia verso ciascuno,
lo aiuteremo ad iniziare una vita nuova, gli daremo coraggio ogni volta per ricominciare.[...]
(Fonte: Chiara Lubich – Commento alla Parola di vita pubblicata in Città Nuova, 1998/4, pp.34-35 – ‘Chi di voi è senza peccato, scagli per primo la pietra contro di lei.’)

28/05/2015 28 Maggio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

28.05.2015: Crescere nella carità.
Buona giornata.

[...] La conclusione è questa; dobbiamo aumentare in noi il senso comunitario e l’esercizio delle virtù corrispondenti;
cioè dobbiamo crescere nella carità: questo termine deve acquistare senso, valore, pratica;
questo è lo spirito comunitario, al quale il Concilio ci vuole formati e fedeli.
(Fonte: Paolo VI – Udienza generale – 2 giugno 1970 – dal libro: Spiritualità di comunione e dialogo interreligioso. L’esperienza di Chiara – Roberto Catalano – Ed. Città Nuova)

27/05/2015 27 Maggio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

27.05.2015: Non emarginare nessuno.
Chissà quante volte, nell’esame di coscienza serale, ci siamo trovati davanti a questa frase.
È fatica, ma quando si riesce siamo ripagati da una gioia che non ha prezzo.
Buona giornata. ;)

[...] Non porre discriminazioni fra gli uomini che hanno contatto con te,
non emarginare nessuno, ma a tutti offri quanto puoi dare, imitando Dio Padre.[...]

[...] Se ti comporterai così, tutto ciò che farai sarà gradito a Dio e rimarrà nell’ eternità.[...]
(Fonte: Chiara Lubich – Parola di Vita – Gennaio 1981)

26/05/2015 26 Maggio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

26.05.2015: Dio perdona e dimentica.
Buona giornata.

[...]“Tante volte le confessioni sembrano una pratica, una formalità : ‘Po, po, po, po, po… Po, po, po… Vai”. Tutto meccanico! No! E l’incontro dov’è? L’incontro con il Signore che riconcilia, ti abbraccia e fa festa. E questo è il nostro Dio, tanto buono. Anche dobbiamo insegnare: che imparino i nostri bimbi, i nostri ragazzi a confessarsi bene, perché andare a confessarsi non è andare alla tintoria perché ti tolgono una macchia. No! E’ andare a incontrare il Padre, che riconcilia, che perdona e che fa festa”.[...]
(Fonte: Dio Perdona sempre, perdona tutto – Citazione di Papa Francesco – http://it.radiovaticana.va/news/2015/01/23/francesco_dio_perdona_sempre,_perdona_tutto/1119533)

25/05/2015 25 Maggio 2015

Posted by il passaparola in Argomenti vari.
aggiungi un commento

25.05.2015: Diamo a Dio le nostre miserie.
Buona settimana.

“Gesù ha sommo bisogno di sfruttare la sua misericordia. Accontentalo e ogni qualvolta ti senti pesare le tue miserie, donagliele. Egli non vuole che bruciare miserie”. (Chiara Lubich – 5 settembre 1948)
(Fonte: Pensiero del giorno – http://www.cittanuova.it/pensiero_del_giorno/)

echo '';